MA.BO. Sceglie la SVEZIA ed ELMIA SUBCONTRACTOR per il 3° anno – l’hub più significativo per la Scandinavia

L’importante Fiera Svedese “ELMIA SUBCONTRACTOR” tenutasi a Stoccolma dal 14 al 17 Novembre, ha mantenuto le il trend di sviluppo degli anni precedenti.

La Svezia si riconferma il mercato più importante e solido dei paesi nordici grazie all’alto grado di innovazione tecnologica: in un contesto simile anche MA.BO. trova la sua nicchia di crescita significativa.

In particolare è proprio il settore dell’AUTOMOTIVE, il più florido dell’economia svedese, che permette a MA.BO. di insinuarsi tra i subfornitori di maggiore qualità e leader di mercato del nostro paese. Infatti, la produzione di particolari per l’Automotive è il core – business anche di Ma.Bo.

Mai come in questo caso domanda e offerta si incontrano a pari livello di innovazione tecnologica e qualità.

Come emerge dalla Nota Settoriale della Subfornitura in Svezia, il settore dell’automotive è quello maggiormente aperto ai subfornitori stranieri e anche le aziende italiane hanno favorito quel +17% di crescita del mercato automobilistico svedese dell’ultimo anno.

Infine, potetete leggere direttamente dalle parole del nostro SALES MANAGER, Pierluigi Casadei, quanto Elmia sia stata importante per la crescita di Ma.Bo.,  in questa intervista pubblicata proprio sul sito della fiera.

 

Ma quali sono le opportunità per le imprese italiane?

La subfornitura svedese dipende da poche aziende globali che si avvalgono di rapporti di subfornitura fiduciari e consolidati con aziende di lunga data.

Le aziende italiane tuttavia sono coinvolte in misura più elevata con aziende dei livelli inferiori della filiera dei subfornitori.

Da un lato questo permette ampio margine di crescita per le nostre aziende, cercando di elevarsi ai passaggi più alti e gratificanti della filiera di subfornitura non solo svedese, ma in generale Scandinava. Le aziende italiane altamente qualificate come MA.BO. potrebbero portare un notevole valore aggiunto.

Riassumendo le importazioni svedesi dall’Italia emerge che queste sono così suddivise:

Circa il 50 % delle importazioni è rappresentato da beni strumentali (macchinari, mezzi di trasporto, ingegneria civile, sistemi per produrre, sistemi di trasmissione meccanica, elettronica ed elettrotecnica, subfornitura metallica) – ambito in cui si posiziona anche Ma.Bo.

• Circa il 20 % sono beni di consumo (gioielleria, mobili, abbigliamento, calzature, orologeria, occhialeria, tessuti e filati, profumi e cosmesi)

• una cifra vicina al 10 % riguarda le importazioni di prodotti agroalimentari e vini.

Approfondite qui l’analisi del mercato svedese, potreste individuare eventuali sviluppi anche per la vostra realtà

2017-11-16T17:43:38+00:00 22 novembre 2017|Elmia Subcontractor|